Cinque consigli per iniziare a praticare calligrafia

Cinque consigli per iniziare a praticare calligrafia

UNA PICCOLA GUIDA CHE TI AIUTERÀ AD AVVICINARTI ALL’AFFASCINANTE MONDO DELLA SCRITTURA A MANO

Scritta realizzata in Corsivo Inglese

La calligrafia è l’arte che insegna a scrivere in modo elegante e regolare. Ho iniziato a studiare calligrafia nel 2014. All’epoca era ancora una passione di nicchia e i corsi erano pochi anche se stava iniziando a diventare una pratica popolare. Quando ho deciso di lanciarmi in quest’avventura, l’ho fatto un po’ senza pensarci: volevo aggiornarmi per quanto riguardava la mia professione di grafica e, avendo sempre amato le lettere, mi era sembrato il modo migliore per farlo.
A quei tempi non conoscevo nessuno che praticasse l’arte della calligrafia a cui chiedere consiglio, perciò ho fatto tutto da sola, tu però sei più fortunato: ora è molto più facile trovare informazioni al riguardo, e per assisterti in quest’avventura ti lascio i 5 consigli che avrei voluto ricevere prima d’incominciare.

1. SCEGLI IL TUO STILE

Per prima cosa ti consiglio di concentrarti su uno stile alla volta, che sia l’italico, l’onciale, il corsivo inglese o ……………. (aggiungere qui lo stile preferito). Scegli quello che ti piace di più, imparalo e assimilalo per bene prima di iniziare a studiarne un altro. Ogni stile ha le sue regole, le sue caratteristiche e i suoi strumenti, quindi per evitare di fare un mischione e confonderti, meglio andare a piccoli passi.

Scritta realizzata con una Brush pen
2. FAI UN CORSO

Oggigiorno Internet è pieno di tutorial dedicati alla calligrafia e le librerie pullulano di manuali per imparare qualsiasi stile calligrafico. Il consiglio più prezioso che posso darti è: FAI UN CORSO! Che sia in presenza o (visti i tempi) online, poco importa! L’essenziale è che ci sia un insegnante qualificato che non ti faccia prendere brutti vizi, che corregga i tuoi esercizi, ti dica dove sbagli e cosa fai bene, ti spieghi la struttura delle lettere, i materiali giusti da usare e i libri da consultare in autonomia.
Non meno importante del maestro è la classe stessa: il confronto con appassionati alle prime armi come te è una cosa che ti farà crescere più rapidamente, te lo posso assicurare.

3. LA PRATICA RENDE PERFETTI

Una volta fatto il corso, ti dico la verità, non sarai un calligrafo provetto, anzi! Ci sarà ancora tantissima strada da fare. Mai come in questo caso il detto “la pratica rende perfetti” è azzeccato. Bisogna scrivere, scrivere e scrivere, non c’è altro modo per padroneggiare la tecnica. Io dopo dieci anni continuo a esercitarmi almeno un’ora tutti i giorni e credimi, mi sento ancora una principiante.

Non pensare che sia lo strumento a farti avanzare, sarà solo la pratica che porterà risultati e migliorie nella tua scrittura.

4. RICORDATI DI RESPIRARE

La calligrafia è una danza: ha un ritmo e va seguito. La posizione, l’impugnatura e soprattutto il respiro sono fondamentali per una buona riuscita del tratto.

La calligrafia per me è una sorta di meditazione: una volta che entri nella bolla sei concentrato su ogni tratto e far fluire il fiato in maniera corretta farà sì che tu riesca a seguire la cadenza giusta per comporre le parole. Non trattenere mai il respiro.

5. IL POTERE DELLA CONDIVISIONE

Non aver paura di condividere i tuoi lavori per chiedere consiglio e ricevere critiche costruttive, esistono gruppi facebook dove trovi tanti calligrafi pronti a darti una mano, a indirizzarti verso il corso e gli strumenti giusti e con i quali intrecciare nuove amicizie. Tra questi ti consiglio Calligrafia & Handlettering Italia e Calligraphy Community.

Se hai domande o vuoi saperne di più su corsi e attrezzatura, scrivimi, sarò più che lieta di darti una mano!